Isotta Fraschini, dalle auto ai motori navali

Adesso l’azienda costruisce propulsori e appartiene al gruppo FINCANTIERI.


La sfida dei concorrenti americani e cinesi.

Gli analisti: al settore militare serve un consolidamento europeo, ma il processo sarà lungo e contrastato.

Articolo completo: La Stampa 16 dicembre 2019 pdf